COLPITO DA UN ICTUS DURANTE IL TOUR, PAURA TRA I FAN. LE SUE CONDIZIONI

COLPITO DA UN ICTUS DURANTE IL TOUR, PAURA TRA I FAN. LE SUE CONDIZIONI

Anticipiamo subito con grande sollievo che almeno questa è una storia a lieto fine. A rilasciare il comunicato che vi riportiamo qui sotto è stato infatti proprio lo stesso IAN PAICE stanotte tramite il sito ufficiale dei DEEP PURPLE, in seguito all’improvvisa cancellazione dei due concerti svedesi di Göteborg e Stoccolma previsti il 14 e 15 Giugno 2016:

“Scrivo questo messaggio a tutti i fans che aspettavano di vedere i Deep Purple sul palco in Svezia e Danimarca questa settimana: ci tengo a spiegare le vere ragioni per cui siamo stati costretti a cancellare questi concerti e voglio anche stroncare sul nascere tutte le dicerie e congetture circolate.

La mattina del 14 Giugno mi sono svegliato con la parte destra del mio corpo completamente intorpidita, non riuscivo a controllare i movimenti della mano destra nè gli impulsi alle dita. Sono stato immediatamente ricoverato in ospedale dove mi è stato diagnosticato un “mini ictus” o TIA (Attacco Ischemico Transitorio). Lo staff medico di Stoccolma è stato straordinario nel prestarmi le migliori cure di pronto soccorso. Mi hanno sottoposto ad una TAC, una Risonanza Magnetica e a tutta una serie di esami clinici approfonditi: per fortuna non sono state rilevate lesioni serie né permanenti.

Al momento soffro di una leggera emiparesi facciale sul lato destro e avverto un costante formicolio alla mano destra. La buona notizia è che sto riacquistando l’uso completo della mano piuttosto velocemente, perciò sono fiducioso e conto di poter riprendere a suonare la batteria entro il prossimo mese.