Un intero campo nomadi era alimentato da corrente rubata

Un intero campo nomadi alimentato con l’energia rubata dal cantiere della Pedemontana Veneta è stato scoperto dai carabinieri di Castelfranco Veneto ad Altivole. I nomadi avevano creato l’allacciamento abusivo sotterraneo fino ad un pozzetto all’interno del campo e con l’energia rubata alimentavano dai frigoriferi ai condizionatori d’aria.

Per smantellare la rete elettrica abusiva è stato necessario l’intervento di una ruspa.