Scoppia bombola gas, un morto e tre feriti

Un morto e tre feriti – di cui due in gravi condizioni – è il bilancio dell’esplosione in un appartamento del centro storico di Corleto Monforte (Salerno), verificatasi a causa della fuoriuscita di gas da una bombola per uso domestico. La vittima è Mario Salerno, 70 anni, originario di Corleto ma residente ad Asti, rientrato nel paese natale per qualche giorno di vacanza.
Salerno si trovava a casa del consuocero, Rosario Cancro.

Quest’ultimo – proprietario dell’immobile – è rimasto gravemente ferito, con l’80% del corpo ustionato. Ferite anche due anziane donne, la madre di Cancro e la suocera, Annunziata Farina di 95 anni, quest’ultima in modo più serio. L’abitazione – un unico piano – si trova nel cuore del piccolo paesino salernitano. Le palazzine adiacenti non hanno subito danni. I primi soccorritori ad intervenire sono stati due giovani che abitano nelle vicinanze. A questi, si sono aggiunti altri abitanti del posto che, nonostante i calcinacci e la pericolosità del luogo, sono entrati in casa pur di soccorrere le vittime.

Le due donne sono state fatte uscire una dalla porta di ingresso e l’altra dal balconcino, mentre Rosario Cancro è riuscito a muoversi da solo. Nonostante fosse in gravissime condizioni, è apparso cosciente anche quando è stato trasportato con l’elisoccorso al reparto grandi ustionati del Cardarelli di Napoli, rispondendo alle domande dei soccorritori.