Torino: esperto nel taccheggio, cerca di eludere la sorveglianza privata di un centro commerciale

Era entrato nei  camerini de “La Rinascente” di via Lagrange con 3 camicie da provare: un addetto all’antitaccheggio interno molto attento notava che il giovane, uscito dal camerino dopo un brevissimo intervallo di tempo, ne aveva riposte al proprio posto soltanto due.

Il vigilante attendeva che il ragazzo oltrepassasse le casse: qui, le barriere antitaccheggio non entravano in funzione.  Il responsabile del fatto veniva, a questo punto,  fermato. Si tratta di un ragazzo di ventisei anni, polacco, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio. Gli agenti della Squadra Volanti tempestivamente intervenuti appuravano come il giovane avesse strappato con violenza il dispositivo antitaccheggio, nascondendolo all’interno di altri capi di abbigliamento lì presenti, e che era anche in possesso di un modesto quantitativo di hashish, che veniva sottoposto a sequestro. Il giovane è stato tratto in arresto per furto aggravato.

Roma, 21 giugno 2016