Sorvegliato speciale sorpreso a bere con un pregiudicato.

Nella serata di ieri, una pattuglia in servizio di controllo del territorio, transitando per via Marinosci, notava un’autovettura parcheggiata di traverso a ridosso di un passo carrabile con due soggetti a bordo. Si decideva di procedere al controllo dell’autovettura, una Opel Corsa di colore bianco, a bordo della quale,  al lato passeggero vi era M. D., del’75 , noto ai poliziotti in quanto sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno.

A specifica richiesta degli operatori l’uomo riferiva  di essere a conoscenza del fatto che le prescrizioni impostegli gli vietavano di frequentare soggetti pregiudicati come colui che era alla guida del veicolo nel quale era seduto, ma  stava semplicemente bevendo una birra con lui.

Considerati i numerosi precedenti dell’autista dell’auto, soprattutto in materia di stupefacenti, nonché le numerose precedenti violazioni alle prescrizioni della sorveglianza speciale già attuate da M.D. tra cui una sentenza divenuta irrevocabile proprio a marzo scorso inerente le violazioni della sorveglianza speciale e nuovamente denunciato ad aprile perchè si accompagnava a pregiudicati che fanno emergere con chiarezza l’abitualità delle violazioni, sistematiche e analoghe, l’uomo veniva condotto agli arresti domiciliari.

Roma, 26 giugno 2016