+++LA NOTIZIA APPENA ARRIVATA SULLO SCIOPERO PER LE AUTOSTRADE+++

Traffico in deciso aumento in numerose parti della rete autostradale e rallentamenti in ingresso ai caselli delle principali località turistiche in questo ultimo sabato di luglio, giornata da bollino rosso. La situazione più critica – segnala Viabilità Italia che continua a monitorare la situazione – si registra nel quadrante nord/est dove è stata attiva fino a poco fa la deviazione del traffico che percorre la A4 in direzione di Trieste verso la autostrada A27 per poi proseguire sull’A28 e rientrare in A4 alla barriera di Portogruaro. Anche in A23 a causa di provvedimenti di limitazione alla circolazione sull’autostrada A11 in Austria tra Villach e la Slovenia, si registrano forti rallentamenti all’altezza di Udine in direzione Palmanova, con la chiusura dell’accesso in A23 da Udine Sud in direzione sud, mentre per il traffico diretto in Slovenia/Croazia è stato disposto il dirottamento sulla A34 “Villesse-Gorizia”.

E’ da bollino rosso anche sulle autostrade liguri in occasione di un altro esodo. Per tutta la mattina il traffico è stato intenso e a tratti rallentato sul nodo genovese, ma i disagi maggiori si sono registrati sulla A10, l’Autostrada dei Fiori tra i caselli di Albenga e Spotorno e in prossimità con l’allacciamento alla A6 che porta a Torino. In direzione sud si sono registrati incolonnamenti di 20 km, con punte di 29: auto, camper e camion autorizzati, hanno occupato entrambe le corsie della Ventimiglia-Savona con andamento a fisarmonica. Situazione difficile anche sull’Aurelia. Mentre intasamenti si sono registrati a Genova all’uscita dell’autostrada che collega al porto dove erano numerose le auto dei vacanzieri diretti in Corsica e Sardegna.

Al fine di agevolare gli spostamenti è già attivo dalle ore 8 e perdurerà fino alle ore 22 di oggi il divieto di circolazione per i mezzi pesanti che sarà nuovamente attivo dalle ore 7 di domani, domenica 31 luglio. Per quanto riguarda la circolazione ferroviaria saranno 580 mila i viaggiatori che in questo weekend sceglieranno le Frecce e i treni nazionali di Trenitalia per i propri spostamenti e per raggiungere le località di vacanza. Gli hub ferroviari principalmente interessati dall’esodo sono Roma e Milano. Dalle due città infatti partiranno e arriveranno nel complesso 380 mila passeggeri. Numeri importanti a cui si aggiungeranno le migliaia di passeggeri che viaggeranno sui treni regionali per le gite anche di un solo giorno in direzione delle località costiere.