Furti e rapine: sette arresti.

Se con il caldo dell’estate la metropoli si svuota, il lavoro della Polizia non si ferma per garantire sicurezza a chi rimane in città. Solo nelle ultime ventiquattro ore le volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e dei Commissariati hanno assicurato alla giustizia sette persone responsabili di furti e rapine.

Ieri mattina due borseggiatori sono stati arrestati dagli agenti in servizio in metropolitana. Sotto gli occhi dei poliziotti, due italiani di 51 e 59 anni hanno tentato di derubare una ragazza del proprio portafogli. Il tutto è avvenuto all’interno del convoglio del treno in prossimità della fermata Garibaldi.

Verso l’ora di pranzo una donna di 40 anni è entrata all’interno di una catena commerciale in piazza Cinque Giornate e ha tentato di uscire dal negozio senza pagare capi d’abbigliamento per un valore di 1000 euro. Dal controllo è risultato che la donna si doveva trovare agli arresti domiciliari presso l’abitazione dei genitori a Genova. E’ stata arrestata per tentato furto e per evasione.

Successivamente in via Boscovich un cittadino della Costa d’Avorio si è reso responsabile di rapina in un market: prima ha asportato della merce in vendita e poi, per guadagnarsi la fuga, ha aggredito l’addetto alla sicurezza.