Torino: controlli al Banus Club, rilevate diverse irregolarità

Personale della Divisione Polizia Amministrativa, coadiuvato da agenti del Reparto Prevenzione Crimine e da Unità Cinofile dell’Ufficio Prevenzione Generale, ha effettuato, una delle scorse serate, un accurato controllo preso il locale di pubblico spettacolo “Banus” di corso Moncalieri 145. All’ingresso della discoteca, la cui capienza massima è fissata in 460 persone,  erano presenti due persone con mansioni di addetti alla sicurezza, i quali non erano in grado di indicare agli agenti  la consistenza numerica degli avventori presenti all’interno, nonché le modalità con le quali veniva effettuato il monitoraggio della capienza.

Si addiveniva, poco dopo, ad un conteggio complessivo sommario, di circa 486 unità, stilato a mano da un collaboratore della titolare, che aveva annotato le persone man mano che entravano su un foglio recante un prospetto a griglie. Ritenendo che all’interno del locale vi fossero, invece, almeno un centinaio di persone in più, gli agenti procedevano personalmente alla stima ed accertavano che il numero complessivo degli avventori si attestava di poco sotto le 600 unità.   Fra essi, erano presenti una ventina almeno di minori dei 16 anni, ai quali era stato consentito l’ingresso al locale; due ragazze, entrambe quindicenni, erano sedute ai tavoli della discoteca intente a consumare vodka. In merito, la titolare è stata denunciata ai sensi dell’art. 689 c.p.

Gli agenti hanno, poi, proceduto alla verifica delle ulteriori prescrizioni  a tutela della pubblica incolumità  e della sicurezza sui luoghi di lavoro, dalle quali sono emerse alcune gravi omissioni in tema di normativa antincendio.