Arrestati una donna italiana e un uomo marocchino per furto aggravato in concorso

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Varese hanno arrestato un uomo e una donna resisi responsabili di furto in un esercizio commerciale.

Su segnalazione della Sala Operativa, gli operatori sono stati inviati  presso un esercizio commerciale del centro cittadino, ove il personale addetto alla sicurezza aveva fermato due soggetti, successivamente identificati in una donna italiana del 1997 ed un uomo marocchino del 1990, sopresi ad asportare della merce dal locale.

In particolare, l’addetto alla sicurezza, visionando le telecamere di sicurezza, ha notato la presenza al piano inferiore del negozio di due soggetti  che si aggiravano tra gli scaffali con fare sospetto, i quali appena il titolare del locale ha lasciato la sala in cui si trovavano per recarsi al piano superiore, credendo di non essere visti, hanno ben pensato di prelevare della merce da diversi scaffali, l’uomo occultandoli  all’interno dei pantaloni e del giubbotto, mentre la ragazza all’interno della propria borsa.

Il vigilante è riuscito a bloccare i due “ladruncoli” furori dal negozio invitandoli a consegnare i prodotti che avevano precedentemente asportato e chiamando il 112 NUE.