Indagati dalla Polizia di Padova due fratelli pugliesi specializzati in truffe on- line

Al termine di un’attività di indagine, i poliziotti del Commissariato Sezionale Stanga di Padova hanno identificato e indagato in stato di libertà due fratelli pugliesi di 32 e 28 anni, specializzati in truffe on-line.

Le indagini sono partite quando la vittima, una padovana di 55 anni, aveva sporto querela nel Commissariato di Polizia per aver subito una truffa di 335 euro, versati come corrispettivo per l’acquisto on –line di un telefono cellulare Iphone 6. La donna, dopo aver letto l’inserzione su un noto sito di vendite on-line, aveva contattato il sedicente venditore che, con modi affabili, le aveva fornito gli estremi della PostePay su cui effettuare il versamento e, qualificandosi come appartenente alle Forze dell’Ordine, l’aveva rassicurata dicendole che le avrebbe spedito il telefonino nella stessa giornata utilizzando il corriere della caserma in cui prestava servizio.