Di notte contromano per le vie del centro, provoca un incidente e fugge.

Personale della Sezione Volanti della Questura ha tratto in arresto SPINALE Gianfranco, nato a Catania il 14.03.1990, residente a Otranto, dopo che questi, percorrendo contromano alcune vie del centro urbano, aveva provocato un incidente stradale in cui era rimasta ferita (con tre giorni di prognosi) una donna leccese 27enne che era alla guida di una Peugeot.

Il predetto dopo l’incidente, si era dato alla fuga danneggiando un altro autoveicolo parcheggiato ed imboccando contromano prima Viale Cavallotti e poi viale Otranto. Qui, nonostante fosse stato intercettato immediatamente da un equipaggio delle volanti, tutte allertate dalla Sala Operativa della Questura, riusciva comunque a fuggire dirigendosi verso la SS.16 Lecce-Maglie effettuando manovre pericolose, zigzagando per la strada e, sebbene, imboccava anche questa in controsenso finendo la corsa dopo aver colliso contro il guardrail.

Dopo la collisione, l’autista dell’Iveco Daily scendeva dallo stesso e si dava alla fuga, dirigendosi verso la recinzione posta sulla SS.16 a ridosso di via Marugi, inseguito a piedi dagli operatori delle Volanti fino all’Istituto “Olivetti”.

SPINALE, finalmente bloccato dopo una energica resistenza, veniva sottoposto ad accertamenti sanitari risultando positivo al test della cocaina.

Al termine delle operazioni, veniva tratto in arresto perché ritenuto responsabile dei reati di resistenza aggravata e continuata, fuga a seguito di sinistro stradale con danni alle persone, omissione di soccorso e di persona ferita in sinistro stradale, lesioni personali e guida sotto l’effetto di sostanza stupefacente.

Il P.M. di turno, dr.ssa Guglielmi, informata dei fatti ne disponeva gli arresti domiciliari.

Roma, 26 agosto 2016