Furto di energia elettrica: due arresti

I militari della Compagnia Carabinieri di Martina Franca, con l’ausilio di personale Enel, negli ultimi giorni hanno eseguito una serie di controlli, volti a verificare il corretto funzionamento di contatori dell’energia elettrica presenti presso esercizi pubblici ed abitazioni private i cui consumi facevano sospettare manomissioni degli apparecchi.

In tale contesto, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel pomeriggio di ieri 25 agosto, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di furto di energia elettrica, un 41enne e un 43enne, entrambi martinesi.

Durante il sopralluogo che i militari dell’Arma hanno compiuto con il personale tecnico dell’Enel all’interno del bar ubicato nel centro di Martina Franca che i due gestiscono in società, è stato rinvenuto, vicino al contatore dell’energia elettrica, un magnete, opportunamente posizionato al fine di alterare a ribasso la contabilizzazione dei consumi.

Stante la flagranza del reato, i due uomini sono stati arrestati e, al termine delle formalità di rito, collocati agli arresti domiciliari. Analoghi controlli continueranno nei prossimi giorni.

Roma, 27 agosto 2016