Controlli straordinari antidroga in prossimità dei locali della “movida”

Continuano i controlli dei militari della Compagnia di Castellaneta compiuti in particolare nel fine settimana; sempre più intensi i controlli nei luoghi frequentati dai giovani ed in particolare a Castellaneta.

Tali servizi, finalizzati al contrasto della criminalità in genere ed in particolare alla lotta al fenomeno del traffico e dello spaccio di sostanze stupefacenti, nonché al controllo della circolazione stradale, hanno consentito di arrestare, ventiduenne, pregiudicato, della provincia di Bari, per spaccio di sostanze stupefacenti, perché trovato in possesso di grammi 9 di cocaina, già suddivisa in n.19 dosi e pronta per essere venduta all’interno del locale. Inoltre veniva sequestrata la somma di denaro di €. 80,00, in banconote di vario taglio, ritenuta provento della pregressa attività illecita posta in essere prima dell’intervento dei militari.
L’attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, esercitata dai predetti militari, ha permesso altresì di denunciare in stato di libertà le sottonotate persone:

• Un 19enne tarantino trovato in possesso di 1 gr. di Hashish, nr. 9 pasticche di Ecstasy, nr. 6 involucri di Cocaina;
• Un 25enne tarantino con gr. 15,5 di Hashish;
• Un 27enne tarantino con nr. 5 involucri di Ketamina e nr. 1 dose di M.D.

Infine, sono stati segnalati alle Prefetture di Taranto, Bari, Brindisi, Lecce, Barletta-Andria-Trani, Matera e Cosenza un numero totale di 32 giovani perché trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente.

Contestualmente a seguito di perquisizione personale, sono stati rinvenuti n.2 coltelli a serramanico di genere vietato e i due soggetti, della provincia di Bari, un 26enne pregiudicato, e un 28enne sono stati denunciati in stato di libertà all’A.G. competente per porto abusivo di armi e oggetti atti ad offendere.
L’arrestato è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

Roma, 30 agosto 2016