ROMA: MANOMETTONO BANCOMAT CON SKIMMER E TELECAMERA, ARRESTATI

I carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina hanno scoperto una sofisticata strumentazione elettronica che due cittadini bulgari, di 35 e 45 anni, avevano installato in uno sportello bancomat di una banca di via Cola di Rienzo. La microtelecamera, utilizzata per carpire i codici pin digitati sulla tastiera, era stata inserita al centro della vite di fissaggio del vetrino della luce sullo sportello; lo skimmer, per la lettura della banda magnetica, era stato invece posizionato su una lastra sottilissima, inserita a scomparsa direttamente nella feritoia dove vengono inserite le carte.

Tutta la strumentazione, impossibile da notare agli occhi non esperti degli utenti, non è sfuggita però ai Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina che, scoperta la manomissione, hanno aspettato che i ladri passassero a ritirare la strumentazione con i dati carpiti. E così, dopo un breve servizio di appostamento, quando i due criminali sono giunti al bancomat e hanno cominciato a smontare telecamera e skimmer sono stati bloccati. I due arrestati sono stati portati in carcere a Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Roma, 1 settembre 2016