Il delirio degli animalisti in uno striscione

Non è una notizia di primo pelo, quella della polemica tra gli animalisti e il conduttore radiofonico Cruciani. Le feroci critiche e gli insulti dei paladini degli animali all’indirizzo della trasmissione “La Zanzara” e dei conduttori, per l’appunto Giuseppe Cruciani affiancato da David Parenzo, ha caratterizzato e mobilitato il web per mesi. Ancora oggi si può ammirare il video su youtube che riassume la singolar tenzone.

Al di là delle ragioni e dei torti, la nostra attenzione è stata catturata da uno striscione che ad un certo punto fa capolino nel filmato. Una citazione, in quanto virgolettata. “Ciò che i nazisti hanno fatto agli ebrei, gli umani lo stanno facendo agli animali”. Tale frase viene attribuita ad un ebreo, per essere ancora più inattaccabile.
Chi si occupa di Medio Oriente sa che i principali detrattori di Israele si servono di aforismi veri o presunti di ebrei antisionisti per giustificare il loro livore nei confronti dello stato ebraico e probabilmente anche degli ebrei vivi, per inteso quelli che non sono morti durante l’olocausto e oggi stanno combattendo affinché sia riconosciuto il loro diritto ad esistere e ad avere uno stato, oltre che ad essere legittimati come popolo e come nazione.
Se esistono ebrei antisionisti, però, significa che Israele è illegittimo. Questo secondo la propaganda filoaraba, filopalestinese e talvolta antisemita.
Se gli ebrei vengono usati per fare propaganda antisemita e antisionista, figuriamoci se non possono essere usati per strumentalizzare qualsiasi cosa paragonandola all’olocausto.