Anniversario omicidio Carlo Alberto Dalla Chiesa: Bindi, preziosa eredità da suo sacrificio

“Grande italiano, integerrimo servitore dello Stato”.

“Il brutale assassinio del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, di sua moglie Emanuela Setti Carraro e dell’agente Domenico Russo ha rappresentato una delle tappe più dolorose della lunga e sanguinosa guerra delle istituzioni democratiche contro Cosa Nostra”.

A ricordarlo è la presidente della commissione antimafia, Rosy Bindi. “Il generale Dalla Chiesa è stato un grande italiano, integerrimo e leale servitore dello Stato che, dopo aver sconfitto il terrorismo politico negli anni di piombo, aveva accettato di tornare in Sicilia per fronteggiare la nuova sfida dei poteri mafiosi.

Era consapevole – aggiunge Bindi – dei rischi che correva e della carenza di strumenti adeguati ma non si risparmiò, dimostrando ancora una volta grande determinazione e intelligenza dei fenomeni criminali”.

4 settembre 2016