Arriva la tassa choc contro l’obesità

L’obesità sembra proprio essere un’emergenza nazionale se i tecnici del governo francese stanno studiando la possibilità di arginarla con una tassa ad hoc. L’idea è infatti quella di tassare i cibi preconfezionati proprio in base alle categorie. Insomma, una tassa sui “cibi spazzatura”, ufficialmente per l’appunto con l’idea di combattere la piaga dell’obesità. Per le famiglie più povere ci sarebbero in ogni caso aiuti sociali per bilanciare il rincaro di questi alimenti. Niente più tasse sullo zucchero o sulla Redbull, ma un’unica tassa per il cibo-spazzatura. Accadrà questo, se la proposta diventerà legge.

“Fino ad oggi le valutazioni sui costi socio-economici dell’obesità erano parziali – ha detto ai giornali francesi Michel Houdebine, capo economista del Tesoro – . Adesso noi abbiamo allargato il campo, come si fa per l’alcool e il tabacco”. I tecnici del ministero  stanno pensando a varie soluzioni per alzare l’Iva sugli alimenti considerati “nocivi per la salute”.