Nove anni fa moriva Gigi Sabani. Nel ’96 venne coinvolto in una delle tante storie di ordinaria in-giustizia all’italiana

GIGI SABANI. 1996: scoppia la cosiddetta prima Vallettopoli. Gigi Sabani viene travolto dallo scandalo e accusato di induzione alla prostituzione. Sabani trascorre 13 giorni agli arresti domiciliari. Al termine della vicenda – che ne scalfisce irrimediabilmente l’immagine allontanandolo dalla tv – Sabani viene prosciolto senza neppure arrivare al processo.

La memoria dell’uomo e dell’artista è affidata all’ultima compagna di Sabani, Raffaella Ponzo. Con lei, raccontano la parabola di Sabani, morto a soli 54 anni per un infarto, la sorella Isabella, Valerio Merola, Jerry Calà, l’avvocato Vincenzo Siniscalchi, Don Santino Spartà, l’amico Natalino Candido, il direttore de Il Dubbio Piero Sansonetti, l’ex magistrato Piero Tony.

fonte: tvzap