41enne arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Bologna Borgo Panigale hanno arrestato un 41enne, nato a Bologna, residente ad Anzola Emilia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri pomeriggio, una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Bologna Borgo Panigale si trovava impegnata nello svolgimento di un servizio di controllo del territorio. Transitando in via Emilia, ad Anzola Emilia, l’attenzione dei militari è stata catturata dal fare litigioso di un gruppo di persone, in piedi accanto a un’automobile ferma in mezzo alla carreggiata. I Carabinieri si sono avvicinati e hanno scoperto che il 41enne finito in manette e altri due italiani, stavano discutendo con una coppia di coniugi stranieri (Europa dell’Est), 47enne il marito, 38enne la moglie. Alla vista dei Carabinieri, il 47enne, forse, credendo di avere di fronte il personale di un “ufficio reclami”, riferiva di essersi adirato perché sua moglie non era soddisfatta della qualità di alcune dosi di cocaina che aveva recentemente acquistato in zona. A quel punto, il 41enne, gravato da precedenti di polizia, è impallidito e si è messo a correre, dirigendosi all’interno della propria abitazione situata nelle vicinanze.

I militari lo hanno rincorso fino alla porta del bagno che il soggetto è riuscito a chiudere nell’intento di disfarsi di alcune dosi di sostanza stupefacente che, probabilmente, aveva con se. Di fronte all’insistenza dei Carabinieri di aprire l’uscio, il 41enne ha collaborato ed è uscito. All’interno del water, i militari hanno rinvenuto alcuni residui di marijuana, mentre nel supporto di una lampada del bagno, è stata rinvenuta una busta contenente 102 grammi di cocaina e un bilancino di precisione. Il materiale rinvenuto è stato sequestrato.

Questa mattina, il 41enne è stato tradotto nelle aule giudiziarie del Tribunale di Bologna, per l’udienza di convalida dell’arresto.

Roma, 7 settembre 2016