La morte di Ciro Ciocca, studente Erasmus italiano a Parigi: “E’ stato suicidio”

Ciro Ciocca, studente di appena 21 anni originario di Riccia e residente nel capoluogo di provincia Campobasso, è morto in circostanze tragiche a Parigi.
Inizialmente, le notizie che sono rimbalzate parlavano di una rapina finita male, addirittura un’aggressione, ma si rincorrevano incerte e lacunose fin dall’inizio. Una versione che però aveva convinto i famigliari e persino il governatore del Molise, Paolo di Laura Frattura, che aveva chiesto al governo italiano “di impegnarsi con le autorità e le istituzioni francesi per fare piena luce su un atto di violenza tanto efferata”.
Questo perché si pensava che il giovane fosse stato aggredito a scopo di rapina da qualcuno che voleva impossessarsi del suo cellulare. O del suo pc. Secondo altre versioni, sarebbe stato aggredito in casa.