Aggiungete del sale nello shampoo, il risultato vi lascerà senza parole

Sapete cos’è il sale di Epsom? Chiamato anche sale inglese per la sua provenienza ed è spesso impiegato per i pediluvi. Esiste però una serie di usi che oggi vi andremo ad illustrare.

Cura dei capelli:
Per capelli grassi e che si sporcano con estrema facilità. Aggiungete una manciata di sale di Epsom allo shampoo che usate di solito e poi lavate i capelli come di consueto. Dopodiché passate il balsamo e risciacquate. Noterete subito la differenza.
Contro le doppie punte. Mescolate balsamo e sale, riscaldate e poi applicate il composto dalla radice verso le punte. Lasciate agire per 20 minuti e poi sciacquate.

Cura del viso:
Mescolate la crema o il sapone che usate per detergere il viso con il sale di Epsom. Passatelo sulla cute e rimuovetelo con acqua tiepida. La pelle sarà idratata.

Cura dei piedi:
Mescolate sale di Epsom e olio di oliva, è un efficace rimedio per combattere la disidratazione. Passate il composto sui piedi 1 o 2 volte a settimana e, se volete, potrete aggiungere qualche goccia dei vostri oli essenziali preferiti.

Mal di testa:
Se soffrite di emicrania, fate un bagno con sali di Epsom. Vi aiuteranno a rilassarvi

Pulire il bagno:
Una miscela 1:1 di sale di Epsom e sapone liquido è un ottimo detergente per far brillare le superfici del vostro bagno.

Mal di testa da sbornia:
Sciogliete 1 cucchiaino di sale di Epsom in 1 bicchiere d’acqua e bevete. Riequilibrerà i sali minerali del vostro corpo. Rimanete idratati ed i postumi della notte brava saranno solo un brutto ricordo.

FONTE

Roma, 9 settembre 2016