Il gatto Pietro, estratto vivo dalle macerie del terremoto dopo 16 giorni

Il gattino Pietro è rimasto ben sedici giorni sotto le macerie di una casa di Amatrice, distrutta dal terremoto. Ma non si è mai arreso. Ha continuato a miagolare, attirando l’attenzione dei soccorritori, finché non l’hanno liberato. Ed il miracolo è accaduto: il gattino è stato estratto vivo dai detriti e calcinacci, dopo sedici giorni senza cibo. La sua voglia di vivere, oltre allo spirito di adattamento tipico dei gatti, ha avuto la meglio su tutto. Sulle condizioni avverse, sulla fame, sulle ferite, sull’aria che mancava e sulle poche gocce di acqua piovana come unica fonte di sostentamento.