In overdose davanti al figlioletto: la foto che sconvolge gli Usa

Un poliziotto statunitense ha deciso di scattare alcune foto che sono diventate virali sul web, anche perché documentano una situazione da monitorare negli Usa: è vero allarme per il consumo di stupefacenti.
Le immagini che hanno indignato gli Stati Uniti e il mondo intero ritraggono una coppia, uomo e donna, seduti in auto, sul posto di guida e su quello del passeggero, in stato di semi-incoscienza causa overdose.
Dietro di loro, un bambino piccolo. Il figlio di lei.
L’uomo e la donna sono accasciati, davanti ad un bambino seduto sul sedile posteriore e costretto ad assistere a quella scena senza capire. E’ il dramma dell’eroina che sta sconvolgendo gli Stati Uniti.
Le immagini sono state pubblicate su facebook dall’amministrazione della città di East Liverpool, in Ohio.

L’agente che le ha scattate, Kevin Thompson, aveva visto un’auto sbandare vicino a una fermata dello scuolabus. Ha fermato il veicolo e h capito ciò che stava accadendo. Ecco come lo ha raccontato il poliziotto stesso: “Lui non riusciva a parlare, diceva qualcosa a proposito della donna accanto a lui. Poi si è accasciato”. Si riferisce al guidatore, il suo nome è James Acord, 47 anni. La compagna invece si chiama Rhonda Pasek, 50 anni. Entrambi sono stati portati in ospedale, la diagnosi è stata semplice: overdose di eroina.
Inizialmente l’agente non si era accorto che sul sedile posteriore sedeva un bambino di 4 anni,  figlio della donna. E l’amministrazione di East Liverpool, proprio per questo motivo, ha deciso di rendere pubbliche le immagini, scrivendo sulla pagina Facebook: “Abbiamo pensato fosse necessario mostrare l’altra faccia di questa terribile droga. Ci siamo sentiti in dovere di essere la voce di questo bambino. Lui non può parlare per se stesso ma speriamo che la sua storia convinca qualcun altro a pensarci due volte prima di iniettarsi questo veleno mentre ha un bambino in custodia”.

Riccardo Ghezzi

Roma, 10/9/2016