“Prenderemo il suo violentatore”: il Carabiniere mantiene la promessa fatta al suo papà. PRESO!

Di seguito, Massimiliano Frassu – Quest’uomo si chiama Domenico Ricci, brigadiere dei carabinieri a Milano. Curioso il suo nome e cognome: gli stessi di un carabinire della scorta di Aldo Moro, ucciso nell’agguato di Via Fani dalle Br. Quest’estate, il 22 agosto soccorre una ragazza. Stava tornando a casa quando nel parco Sempione è stata aggredita e violentata.

“Prenderemo il tuo violentatore” le disse lui, cerando di calmarla.

Da allora ogni notte, benché fuori turno, con un suo collaboratore si è appostato in quel parco che sapeva essere frequentato dal bastardo. Fino a quando, l’altro giorno, l’ha identificato ed arrestato.

“La ragazza viene chiamata in caserma. Guarda alcune foto e poi lo identifica: “sì è lui, grazie, l’incubo è finito!”.

In un’Italia dove la meritocrazia non sta più nemmeno nel dizionario e dove il cartellino da timbrare scandisce, inesorabile, le giornate, l’impegno di questa persona, che dovrebbe essere invece l’impegno di tutti, diventa un qualcosa di super eroico.

A cui guardare però con rispetto e gratitudine.

P.S. E per una Vittima un gesto così vale più di dieci anni di terapia…..!