Continua incessante la lotta della Polizia di Stato allo spaccio

Nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei reati inerenti lo spaccio ed il consumo degli stupefacenti, sono 7 le persone arrestate dalla Polizia di Stato in 5 diverse operazioni.

Gli investigatori del commissariato Esquilino, dopo vari giorni di appostamento nei pressi del parco di Colle Oppio, hanno proceduto all’arresto di tre cittadini maliani già noti alle forze dell’ordine.

D.I., 27 anni, D.O., 27 anni e T.B., 32 anni, erano soliti nascondere la droga a terra vicino ad un albero per poi andarla a recuperare al momento della richiesta dell’acquirente di turno.

Pizzicati durante uno scambio, i tre ragazzi avevano addosso 100 grammi di hashish e 420 euro.

Gli agenti del commissariato Primavalle invece, durante il normale servizio di controllo del territorio, si sono insospettiti vedendo due uomini parlare tra loro mentre si guardavano intorno nervosamente.

Non accortosi della pattuglia della polizia, F.Q.F.A., equadoregno di 38 anni, è stato bloccato mentre vendeva della cocaina: addosso aveva anche 365 euro, probabile provento della sua illecita attività. Inoltre, nel suo appartamento, i poliziotti hanno trovato un bilancino di precisione, numerose bustine in plastica trasparente con chiusura ermetica e sostanza in polvere da taglio di colore bianco: tutto materiale utile per il confezionamento delle dosi.

Gli investigatori del commissariato di Ostia, insieme alla squadra cinofili, durante un mirato servizio in una nota zona di spaccio, hanno fatto scattare le manette ai polsi di M.M.G, romeno di 27 anni. Proprio davanti alla sua abitazione infatti i cani Condor ed Alek si sono “inchiodati” segnalando la presunta presenza di stupefacenti: all’interno dell’appartamento i poliziotti hanno appunto trovato, nascoste in vari posti, hashish e marijuana.