Per farsi pagare smonta e porta via la porta di ingresso blindata

Ieri la Polizia di Stato è intervenuta in un appartamento della città dove una donna 6oenne al rientro a casa lamentava l’asportazione della porta blindata di ingresso dell’appartamento smontata e caricata su un furgone  da un fabbro che si allontanava velocemente dal condominio.

Quest’ultimo, contattato telefonicamente dagli agenti della volante, confermava il gesto sostenendo di aver montato lo scorso anno un ascensore  all’interno dell’appartamento e per tale lavoro non aveva ricevuto alcun pagamento.

La donna confermava la circostanza peraltro già oggetto di azioni giudiziarie perchè il contratto era stato stipulato dal marito della donna che non ha la possibilità di testare in quanto da anni è affiancato da un amministratore di sostegno e peraltro l’ascensore non aveva mai funzionato.

Gli agenti hanno quindi ingiunto al fabbro di riportare la porta blindata al suo posto e di ripristinarne il funzionamento, denunciando l’artigiano all’Autorità Giudiziaria per esercizio arbitrario delle proprie ragioni.

Roma, 28 ottobre 2016