SUL LORO PROFILO FB SOLO FOTO DI ABBRACCI E BACI, DIETRO GLI SCATTI LA VIOLENZA DI LUI

Sul loro profilo Facebook postavano solo foto sorridenti con baci e abbracci amorevoli, ma dietro l’idillio della coppia in realtà si nascondeva un rapporto fatto di continue violenze fisiche e verbali da parte dell’uomo. La verità è venuta a galla dopo l’ennesima sfuriata dell’uomo che, dopo accuse dirette e insulti, ha aggredito brutalmente la sua fidanzata fino a tentare di ucciderla. È la drammatica storia di un coppia di giovani statunitense di Indianapolis, nello Stato dell’Indiana.

“Non bisogna mai lasciargli dire che non sei nulla, che non hai un posto dove andare. Non bisogna lasciargli prendere la propria anima dicendo che non sei mai abbastanza, che non puoi fare nulla. Non bisogna farsi imporre di non uscire con i propri amici e di non fare qualsiasi altra cosa. Perché questo non è un uomo. Questo non è qualcuno che ti ama”, ha spiegato la vittima delle violenze, la 25enne Hager Carleigh.

Hager ha raggiunto questa coscienza di sé solo dopo essere finita in ospedale con traumi su tutto il corpo che l’hanno costretta ad una lunga degenza e ad un lento recupero fisico e psicologico. Nonostante fosse stata vittima di violenze verbali e fisiche, non aveva mai denunciato nulla per paura di perdere quello che credeva il suo “principe azzurro” che però alla fine si è rivelato il suo incubo.