Arrestato dalla Polizia di Stato un bulgaro con mandato di cattura a carico

Gli agenti della Polizia di Stato appartenenti alla Sottosezione della Polizia Ferroviaria di Roma Ostiense, nel corso dei servizi di prevenzione notavano un individuo che, con fare sospetto, cercava di dileguarsi alla vista degli agenti.

Tale atteggiamento non sfuggiva all’attenzione dei poliziotti i quali lo bloccavano, procedendo alla sua identificazione.

L’uomo, di nazionalità bulgara, forniva le generalità dicendo di chiamarsi P.N.E. di 37 anni.

Gli agenti, per essere certi della sua identità, lo sottoponevano a foto segnalamento, appurando che a suo carico risultava un mandato di cattura europeo – nell’area Schengen – per essere stato condannato alla pena di anni 5 di reclusione seguenti alla commissione del reato di rapina aggravata, in Bulgaria.

Il soggetto veniva quindi associato alla casa circondariale di Regina Coeli.

L’arresto segue ad una serie serrata di controlli operati dalla Polizia Ferroviaria di Roma Termini, Ostiense, Tiburtina, che hanno permesso nell’ultima settimana di arrestare 9 persone per vari reati che vanno dal furto, al possesso di documenti falsi, alla detenzione di stupefacenti ed altro.

Roma, 1 novembre 2016