ARRESTATO AGGRESSORE RECIDIVO

L’uomo che si è reso responsabile alcuni giorni fa dell’immotivata aggressione di una donna massese è stato arrestato dalla Polizia di Stato ed è ora ristretto in carcere.

Nella tarda mattinata del 19 ottobre scorso, come noto, un quarantenne italiano ha colpito al volto una giovane casualmente incontrata per strada, cagionandole lesioni di significativa importanza.

Il giorno stesso dell’aggressione il presunto responsabile era stato rapidamente individuato, ma, a causa di particolari difficoltà, la completa identificazione era giunta, anche a seguito di serrate indagini cui ha contribuito la Squadra Mobile, quando ormai, non essendovi più lo stato di flagranza, l’uomo aveva dovuto essere rilasciato.

Una volta conosciuta la reale identità dell’aggressore, la Questura ha organizzato un capillare controllo del centro cittadino e delle periferie allo scopo di rintracciare la persona che si era resa responsabile del grave gesto.

Nella mattina di domenica, uno degli operatori della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, libero dal servizio, ha riconosciuto l’uomo dopo averlo incontrato casualmente per strada ed ha avvisato i propri colleghi che, intervenuti tempestivamente, hanno condotto il sospetto in ufficio per avere conferma che fosse la stessa persona che aveva procurato le lesioni alla donna, avendone rassicurazione dopo le consuete procedure di identificazione.