ARRESTATO MENTRE RUBA RAME

È quasi l’ora di pranzo a Castel d’Azzano quando in via Verdi, dall’interno del piazzale di una ditta, qualcuno sta caricando in tutta fretta su un furgone numerose bobine di rame per rubarle. Tuttavia la cosa viene notata dal titolare della ditta che, aiutato da alcuni operai, riesce a bloccare uno dei ladri, un 26enne proveniente da Vicenza e già noto alle forze dell’ordine, mentre gli altri riescono a fuggire a bordo del mezzo.
Il giovane tenta ugualmente di scappare ed ingaggia una colluttazione (alla fine il titolare riporterà anche qualche giorno di prognosi), ma nel frattempo qualcuno avvisa i Carabinieri della Stazione di Vigasio, che giungono subito sul posto e lo arrestano in flagranza.

L’immediata battuta compiuta in zona per avvistare il mezzo in fuga si conclude in serata con esito negativo e quindi saranno necessarie ulteriori indagini per individuare i complici del giovane che intanto è stato arrestato e tradotto in carcere a Verona Montorio.
In mattinata il Tribunale di Verona ha convalidato l’arresto ed il giovane è stato associato agli arresti domiciliari a Vicenza.

Roma, 2 novembre 2016