BOLLO AUTO, SE NON PAGHI SUBITO IL FERMO AMMINISTRATIVO E’ DI 6 ANNI

A seguito della presentazione di tale richiesta […] non possono essere avviate nuove azioni esecutive sino all’eventuale rigetto della stessa e, in caso di relativo accoglimento, il pagamento della prima rata determina l’impossibilità di proseguire le procedure di recupero coattivo precedentemente avviate, a condizione che non si sia ancora tenuto l’incanto con esito positivo o non sia stata presentata istanza di assegnazione, ovvero il terzo non abbia reso dichiarazione positiva o non sia stato già emesso provvedimento di assegnazione dei crediti pignorati”.

Cosa fare? Se si riceve la cartella esattoriale di Equitalia, per evitare di restare a piedi per tutta la durata della dilazione, l’unica soluzione è quella di procedere immediatamente al pagamento dell’intero debito, prima che Equitalia iscriva il fermo amministrativo. L’alternativa è quella di presentare richiesta di rateazione entro i 60 giorni di notifica dell’ingiunzione di pagamento. Si ricorda che, in caso si decidesse di acquistare un nuovo veicolo per ovviare al problema, Equitalia potrebbe disporre il fermo amministrativo anche sul secondo veicolo.