SVELATO IL TRUCCO PER TAGLIARE LE CIPOLLE SENZA PIANGERE. E’ FACILE MA NON CI AVEVATE MAI PENSATO!

4) Sciacquate la cipolla sotto l’acqua fredda, oppure immergetela in una ciotola con acqua fredda. Dividetela a metà. Sciacquate di nuovo la prima metà da affettare, in modo che l’acqua possa raggiungere anche la parte interna della cipolla. Lasciate la seconda metà lontana dal piano di lavoro, meglio se con la parte interna rivolta verso il basso.

5) Affettate e tritate la prima metà della cipolla. Se serve, risciacquate di nuovo sotto l’acqua fredda la parte restante. Trasferite subito la cipolla già tritata in una pentola o in una padella lontana dal pianto di lavoro e coprite con un coperchio.

6) Procedete dunque con la seconda metà della cipolla. Risciacquatela con acqua fredda. Trasferitela sul tagliere, affettatela o tritatela, risciacquandola di nuovo se occorre. Gli occhi potrebbero pizzicare leggermente, soprattutto se sono sensibili, ma non lacrimeranno.

7) Trasferite la parte rimanente di cipolla già affettata nella pentola per la cottura. Procedete con la preparazione dei vostri piatti. Durante la cottura, utilizzate un coperchio e cercate sempre di non avvicinare troppo il viso alle pentole o alle padelle con le cipolle, per evitare le lacrime. Non sprecate: posizionate una bacinella nel lavello per raccogliere l’acqua corrente utilizzata per risciacquare la cipolla e poi usatela per lavare i piatti. Evviva, ce l’avete fatta!

Rimedi della nonna
Il procedimento spiegato poco sopra è stato ideato e sperimentato personalmente: funziona alla perfezione. L’acqua fredda infatti aiuta a limitare gli effetti negativi della cipolla sugli occhi, che quindi non lacrimeranno. Grazie all’acqua fredda riuscirete a sbucciare la cipolla senza ricorrere al fazzoletto, senza chiedere aiuto e rapidamente. Gli occhi non si arrosseranno. Esistono, inoltre, alcuni rimedi alternativi piuttosto curiosi per quanto riguarda le cipolle. Eccone alcuni.