Mamma si avvicina alla culla per svegliare figlio di 7 mesi, ma lo trova morto

Un dramma atroce, sotto i suoi occhi. Quello che una mamma non vorrebbe mai provare.
Un figlio che muore tra le braccia a soli 7 mesi di età, senza alcun preavviso. Ma quello che è successo ad una madre kosovara residente a Portogruaro, in provincia di Venezia, è davvero terribile: la donna si era avvicinata alla culla per svegliare quella piccola creatura che non si muoveva più, apparentemente dormiva. Ha provato a toccarlo e scuoterlo, ma senza alcun successo. Quel bambino era morto, a nulla è servita la chiamata al 118 dopo le urla disperate.
La donna si era appena svegliata quando, dirigendosi verso la culla, aveva notato che il bebé non dava alcun segno di vita. Non ha pensato subito all’eventualità più terribile, appurata poi dal personale del 118 intervenuto immediatamente, in quella casa di località Mazzolada a Portogruaro.
I medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Un apparente caso di morte bianca.
Ancora nella notte il bambino si muoveva regolarmente: la madre, secondo la sua stessa testimonianza, si era alzata per controllarlo.
Il piccolo era nato lo scorso 1 aprile.
Il suo corpo è stato trasportato all’ospedale San Donà di Piave, dove sarà svolta l’autopsia per accertare le cause della morte.
Madre e padre sono entrambi kosovari trentenni.

Riccardo Ghezzi
Venezia, 8/11/2016