Pusher 2.0, droga pagata tramite PostePay

Nei giorni scorsi a Collegno (to), i carabinieri della stazione di rivoli (to), in collaborazione con i colleghi del nucleo cinofili di Volpiano (to), hanno perquisito la casa di un 39enne, abitante a Collegno, e gli hanno trovato, in un armadio, 120 grammi di hashish, 1 piantina di marijuana e 1 grammo circa di cocaina, nonché svariato materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente.

Il pusher aveva il monopolio dello spaccio nel quartiere Basse Dora di Collegno e per evitare i controlli dei carabinieri, preferiva che i suoi clienti gli pagassero la droga tramite postepay. Ai consumatori morosi sequestrava i documenti in attesa del pagamento del debito. L’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato sottoposto all’obbligo di firma.

Roma, 9 novembre 2016