Anziana intossicata da monossido, salvata dai Carabinieri.

Una donna di 72 anni è stata salvata dai carabinieri che, allertati da una telefonata della figlia della vittima allarmata perché l’anziana non rispondeva al telefono, sono entrati nell’abitazione spaccando la finestra e salvando l’anziana dalla morte per intossicazione di monossido di carbonio. E’ successo a Vezzano Ligure (La Spezia), protagonisti due carabinieri della caserma di Ceparana.

Dopo aver spaccato i vetri della finestra i due militari hanno trovato l’anziana a terra svenuta: così, dopo aver aperto tutte le finestre, hanno prestato i primi soccorsi all’anziana, allertando il 118. La donna è stata trasportata d’urgenza al San Bartolomeo di Sarzana e ricoverata per intossicazione da monossido ma non corre pericolo di vita. Secondo i primi accertamenti, il monossido sarebbe stato sprigionato da un termocamino alimentato a legna.

Roma, 12 novembre 2016