Viaggiava a bordo di una Ford Mondeo di cui se ne era appropriato indebitamente.

E’ stato attuato un articolato servizio di controllo del territorio svolto dalle pattuglie della Squadra Volanti della Questura con l’ausilio di unità di rinforzo del Reparto Prevenzione Veneto, alcune di queste dotate delle moderne tecnologie del sistema “Mercurio”, consistenti in una telecamera posta all’interno della singola pattuglia che consente una immediata lettura automatica delle targhe, verificandone in tempo reale l’eventuale provenienza furtiva.

Durante un posto di controllo effettuato in via Venezia, all’avvicinarsi di una Ford Mondeo sul sistema Mercurio è scattato l’allarme sulla targa e pertanto gli agenti hanno bloccato il mezzo per un controllo.

Dall’interrogazione della targa in banca dati è emerso che il veicolo era da ricercare perché provento di appropriazione indebita in quanto il conducente non lo aveva restituito al legittimo proprietario dopo averlo preso in prestito, come da denuncia sporta presso il Commissariato di Spoleto lo scorso luglio.