Allarme meningite in Italia: dopo le due studentesse morto anche un uomo

In realtà, il vaccino contro il meningococco di tipo C è già disponibile per i bambini piccoli (io per esempio l’ho fatto fare alle mie figlie) e per questo – visto che la fascia d’età in cui ci si ammala più facilmente è quella fino ai 5 anni – si dovrebbe prevenire: “Decidendo scioccamente di non vaccinare i vostri figli, fate un grave danno a loro ed un bel regalo al meningococco, che grazie alle vostre scelte circola con più facilità. Quindi, se non vaccinate i vostri bambini ci rimettiamo tutti perché il batterio circola: ma chi ci rimette maggiormente sono i vostri figli non vaccinati, che incontrandolo non avranno difese e potranno ammalarsi di meningite. E mentre i danni da vaccino contro il meningococco C esistono solo nelle bugie dei cialtroni, quelli della meningite sono concreti, gravi e quasi sempre irreversibili”.

Noi pensiamo che vaccinare non può essere una scelta personale ed è giusto che a volte sia anche imposta, come nel caso dei bimbi che non possono andare al nido se non sono vaccinati.

Roma, 13 dicembre 2016
fonte