Allerta patatine fritte: “Alcune marche contengono sostanze cancerogene”

Piacciono a tutti, ma non sono proprio un alimento sano, ultimamento però si è scoperto che potrebbero essere addirittura pericolose per la nostra salute. All’interno di alcune marche di patatine fritte confezionate è stata rilevata la presenza di acrilammide – una sostanza potenzialmente tossica e secondo alcuni studi cancerogena – a livelli superiori ai valori consigliati.

I biologi dello Studio Abr hanno realizzato un’indagine sulla ricerca di acrilamide all’interno di patatine fritte confezionate, vendute nella grande distribuzione. L’analisi è stata compiuta su 6 campioni di patatine fritte a base di patate confezionate (scelte in maniera casuale) e appartenenti ad aziende più e meno note del territorio italiano, a marchio e non. Le confezioni acquistate sono state portate in laboratorio e qui analizzate. Ben 3 marche su 6 (cioè il 50% dei campioni), presentavano concentrazioni superiori ai valori consigliati dalle Linee guida europee dell’Efsa.