Indagati in stato di libertà’ due giovani italiani per accensioni pericolose e disturbo al riposo delle persone.

Il  Commissariato di Pubblica Sicurezza di Desenzano del Garda ha indagato in stato di libertà due giovani di Reggio Emilia, uno di anni 24  e l’altro di anni 27, per i reati di Accensioni pericolose e Disturbo del riposo delle persone.

La vicenda si svolgeva lo scorso fine settimana e precisamente la notte tra sabato e domenica, quando intorno alle ore 05.00 giungevano a questo Ufficio, tramite il 112 NUE, telefonate di utenti che segnalavano di aver udito spari e visto persone armate nelle vie del centro storico di Desenzano d/G.

Venivano immediatamente inviate unità operative sul luogo oggetto della segnalazione che iniziavano una meticolosa perlustrazione al fine di verificare la veridicità dell’allarme.

Le ricerche conducevano ad un albergo ed in particolare ad una camera ove alloggiavano alcuni giovani italiani, qui giunti da Reggio Emilia per trascorrere una breve vacanza.

Gli stessi venivano con tutte le cautele del caso immobilizzati e controllati mentre la camera veniva perquisita.

Durante tale atto veniva rinvenuta sopra un armadio un’arma a salve, perfetto simulacro di una pistola semiautomatica modello COLT 45 e circa 30 colpi a salve.

La pistola a salve, di proprietà di uno degli ospiti, veniva sequestrata con il relativo armamento.