ITALIA, ANGIOGRAFO ROTTO IN DUE OSPEDALI: 37ENNE MUORE DI EMORRAGGIA CELEBRALE

Sulla vicenda ha annunciato l’apertura di un’inchiesta la Asl di Lecce, intenzionata a capire come mai due angiografi fossero non funzionanti in due tra gli ospedali più importanti del sud della Puglia. Non si tratta, tra l’altro, della prima volta. Sempre nell’ospedale Vito Fazzi di Lecce a luglio era stata segnalata la rottura di un angiografo “vecchio di vent’anni e che si rompe circa un volta al mese”. A quanto pare da allora non sono state effettuate le dovute riparazioni allo strumento, indispensabile in molti casi.

Roma, 14 dicembre 2016
fonte FanPage