Ha rimandato per mesi la visita ginecologica perchè si vergognava, così una giovane donna è morta di cancro

Rimanda visita ginecologica per vergogna, madre muore di cancro
Era troppo in imbarazzo nel farsi fare una visita ginecologica, giovane mamma muore di cancro all’utero a soli 34 anni.

Era troppo in imbarazzo nel farsi fare una visita ginecologica, giovane mamma muore di cancro all’utero a soli 34 anni. Lisa Gould ha scoperto di aver un cancro in fase terminale all’utero a pochi mesi dal suo decesso, dopo aver sottovalutato per mesi i sintomi per paura di una visita dal medico.

La moglie di Lisa, Amanda, l’ha definita come una donna forte, vitale: «Diceva sempre che la vita cominciava dopo i 30», racconta la donna al Mirror, «Era una bambinona e aveva un gran cuore». Lisa per mesi aveva avvertito dei sintomi sospetti ma per imbarazzo ha sempre rimandato la visita, fino a quando non si è decisa, ma è arrivata la diagnosi choc. La scorsa estate i medici le hanno detto che le restavano poche settimane da vivere e con l’arrivo dell’autunno Lisa è morta.

Oggi la moglie Amanda ha voluto raccontare la storia di Lisa per esortare tutte le donne a fare regolarmente in controlli e a sottoporsi alle visite ginecologiche: «Anche se possono sembrare imbarazzanti», precisa, «possono salvare la vita».

 

Perdite anomale, dolori improvvisi: cancro al collo dell’utero, tutti i segnali che manda il tuo corpo da non sottovalutare!

Leggo