«Maiali malati e maltrattati nell’allevamento del prosciutto di Parma»: il video denuncia

Un video denuncia testimonia il trattamento riservato ai maiali nell’allevamento del prosciutto di Parma. Ammassati nel corridoio, in fin di vita, i maiali sono stremati e non riescono nemmeno a muoversi. Sono malati, per questo separati dagli altri, ma non essendo produttivi non vengono neppure curati o assistiti. Quelli che riescono a muoversi si trascinano in cerca di acqua e cibo, ridotti ad uno scheletro. Alcuni si mangiano a vicenda. «Queste immagini mostrano come anche dietro ad un marchio considerato un’eccellenza del made in Italy possa nascondersi una realtà di sofferenza per gli animali», dichiara l’associazione Essere Animali, il cui video è stato pubblicato sul sito del Corriere.

I maiali, oltre ad essere abbandonati e non curati, costretti a morire di fame, vengono pure spostati in maniera violenta dagli operatori, con calci e bastoni, o sollevati per le zampe e addirittura scaraventati a terra. «Fino a quando vorremo produrre e consumare così tanta carne, gli animali dovranno essere allevati in sistemi intensivi. Sino ad allora, indipendentemente da marchi e certificazioni, gli animali saranno confinati in capannoni sovraffollati, senza la possibilità di stare all’aperto o vedere la luce del sole» sottolinea Essere Animali.

Riccardo Ghezzi
Parma, 20/12/2016