Un nuovo episodio di truffa agli anziani in località Pretola

Un ragazzo, 28enne, incensurato, verso le diciassette di ieri, ha suonato alla porta presentandosi come impiegato del Comune preposto all’accertamento dell’IMU. L’anziana 79enne alla richiesta di entrare in casa avanzata dal presunto impiegato, nonché dalla tipologia di tesserino esibito dall’uomo si è insospettiva e prontamente, grazie anche alle campagne di sensibilizzazione poste in essere dalla Polizia, con una scusa ha impedito all’uomo di entrare in casa. La donna, rimasta sola ha chiamato immediatamente il numero di pronto intervento 113, che ha inviato prontamente una pattuglia nel luogo di interesse. La dettagliata descrizione fornita dalla denunciante ha consentito di procedere all’immediata individuazione del malvivente che è stato successivamente accompagnato in questi Uffici dove si è provveduto al sequestro del tesserino e al deferimento del medesimo presso la competente Autorità Giudiziaria. Le indagini proseguono al fine di appurare se, lo stesso soggetto, abbia perpetrato analoghi tentativi di truffa.

Roma, 20 dicembre 2016