IL DRAMMA IN CASA, L’ORRORE IN AUTO: “ERA PIENO DI SANGUE”

Ancora da ricostruire la dinamica e il movimento del femminicidio. Il compagno della donna uccisa a coltellate fermato all’alba a bordo della sua auto: era ancora sporco di sangue

Quando lo hanno fermato i carabinieri all’alba a Verbania era a bordo della sua auto, ancora sporco di sangue. E’ stato lui stesso a chiamare il 112 facendo delle parziali ammissioni di colpevolezza. Ora è sotto interrogatorio nella caserma di Verbania. Marco Tacchini, 33 anni, è accusato di aver accoltellato a morte nella notte la compagna Alessia Partesana, 29 anni; poi si è dato alla fuga in auto da dove ha contattato i militari.

La tragedia familiare si è consumata nella loro abitazione a Bee, paesino di 700 abitanti.La coppia ha anche una bambina di 5 anni, che si trovava nell’abitazione e che ora è stata affidata al nonno materno. I carabinieri che hanno fatto i rilievi nell’abitazione parlano di “un delitto efferato”. Dinamica e movente sono ancora da ricostruire, ma sembra che il rapporto tra i due fosse in crisi e la vittima volesse lasciare l’uomo.

today