La Polizia di Stato salva un giovane dal suicidio

Nella giornata personale della Polizia di Stato ha salvato la vita ad un giovane che, nella propria abitazione sita in Cosenza, aveva tentato il suicidio annodandosi un lenzuolo intorno al collo ed appendendosi ad un gancio in cucina.

In particolare, nella mattinata perveniva al 113 la richiesta di aiuto da parte della madre del ragazzo, che in quel momento si trovava anch’essa in casa ma completamente inerme ed in stato di shock.

Il personale della Polizia di Stato in servizio sulle Volanti, tempestivamente interveniva  sul posto e, mentre alcuni operatori sorreggevano il ragazzo di diciotto anni, ormai cianotico, per sollevarlo, gli altri tagliavano il lenzuolo e facevano intervenire il 118.

Il medico, che praticava le prime cure, riferiva ai poliziotti che solo il loro tempestivo intervento aveva potuto evitare il peggio, infatti il ragazzo al momento del loro intervento era già privo di sensi e come detto, cianotico.

Inoltre, decisive sono state anche le prime manovre per rianimare il giovane da parte degli operatori di Polizia.

Al termine dell’intervento il giovane, ormai fuori pericolo, è stato condotto presso il locale Ospedale per essere sottoposto alle cure necessarie.

Alla base del gesto, una delusione amorosa.

Roma, 24 dicembre 2016