Addio a Carrie Fisher, la principessa Leila di Star Wars

Lutto nel mondo del cinema. È morta a 60 anni Carrie Fisher, la “Principessa Leila” di Star Wars. Ad annunciarlo è stato un portavoce della famiglia citato dal magazine People. Quattro giorni fa l’attrice americana aveva avuto un attacco di cuore durante l’atterraggio dell’aereo allo scalo di Los Angeles. L’emergenza si era verificata 15 minuti prima dell’atterraggio. Il personale di bordo era intervenuto immediatamente con un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca per tenerla in vita. Allo scalo era poi stata prelevata da un’autoambulanza che l’aveva portata al pronto soccorso.

Il portavoce della famiglia, Simon Halls, ha reso note le parole della figlia di Fisher, Billie Lourd: “E’ con una tristezza profonda che Billie Lourd conferma che la sua amata madre Carrie Fisher è deceduta alle 8:55 di questa mattina”, si legge nella dichiarazione. “E’ stata amata dal mondo e lei ci mancherà profondamente”, prosegue la figlia dell’attrice, secondo quanto riporta People. “Tutta la nostra famiglia vi ringrazia per i vostri pensieri e le vostre preghiere”.

Carrie Fisher dopo un lungo periodo di quasi oblio, era tornata ad interpretare la principessa Leila nel VII episodio di Guerre Stellari Il risveglio della forza nel 2015. Attualmente era impegnata in un tour in giro per il mondo per presentare il suo libro Diario di una principessa. Nel 2017 avrebbe dovuto prendere parte alle riprese dell’ottavo episodio della saga.

 

La Stampa