Vestiti sporchi, coltello e sangue ovunque, sul posto i Carabinieri / La situazione

Un 32enne è grave in ospedale e un giovane è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio aggravato.

Lonigo – Il grave episodio è avvenuto ieri sera, poco dopo le 22.30, in via Cappelletto a Lonigo, vicino ad un’abitazione. Tra i due è scoppiata una violenta lite per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carbinieri: lite che, ben presto, è degenerata. La vittima, un operaio che abita a Lonigo, è stata ferita al viso (sotto l’occhio sinistro) e al fianco sinistro. Al loro arrivo i militari hanno trovato un muratore leoniceno di 24 anni, ancora vicino alla casa, con i vestiti intrisi di sangue. Il coltello usato era a poca distanza. Nei suoi confronti è scattato l’arresto e il pm ha disposto il trasferimento in carcere in attesa dell’udienza di convalida.

In pochi minuti sono accorsi i soccorritori del Suem: il ferito è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Arzignano dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Non sarebbe più, per fortuna, in pericolo di vita.

Giornale di Vicenza