Sedicenne trova portafoglio con 1.600 euro: quello che ci fa è da urlo

A 16 anni, 1.600 euro non sono certo una cifra che può lasciare indifferenti. Ma di fronte alla tentazione dei soldi facili, Paolo (nome di fantasia per tutelare l’identità del minore) ha scelto di fare la cosa giusta, aspettando pazientemente il legittimo proprietario per riconsegnargli il denaro che aveva smarrito. E senza nemmeno chiedere una ricompensa. Il ragazzino, del Basso Vicentino, qualche sera fa si trovava a Schio con amici, quando in un bar ha trovato un portafoglio gonfio di denaro.

«Mi ero allontanato dal tavolo a cui eravamo seduti per rispondere al telefono e l’ho visto abbandonato su uno sgabello davanti a un videopoker che era nel bar» racconta il giovane. Ha immaginato subito cosa poteva essere successo: il proprietario se l’era tolto dalla tasca posteriore per sedersi più comodamente durante la giocata e alla fine, forse inebriato dalla vittoria o adombrato dalla perdita, si è dimenticato di recuperarlo. Una svista che stava per costargli molto cara. Invece è stato fortunato.

«Ho preso il portafogli per custodirlo. Non volevo consegnarlo a nessuno, perché ho visto che dentro c’erano tanti soldi e… in una situazione come questa fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio». Solo quando ha guardato all’interno in cerca di un documento ha realizzato a quanto ammontasse la somma contenuta. «Visto che nel locale non c’era nessun altro, ho pensato: quando si accorgerà di aver perso tutto questo denaro, tornerà indietro di corsa. Mi basterà aspettarlo qui per riconsegnarglielo».