Giovane donna decapitata dal marito perché avrebbe “osato” uscire da sola

Una giovane donna di 30 anni è stata decapitata dal marito perché è uscita di casa senza di lui o senza guardie. L’uomo ha negato tutto e accusa i talebani del posto

A riferirlo è il sito Middle East Press. La donna, 30 anni, sposata con un talebano, sarebbe stata punita – accoltellata e decapitata – per quello che viene considerato dagli uomini del posto “un atto di infedeltà”. Per loro uscire senza marito o senza una guardia non è possibile: la donna deve essere sempre accompagnata. Questa giovane donna, invece, ha osato ed è stata brutalmente / CONTINUA A LEGGERE SU IL GIORNALE