Roma, entra nella basilica Santa Maria Maggiore e sfregia al volto 2 sacerdoti

Un uomo è entrato nella basilica di Santa Maria Maggiore a Roma e con un collo di bottiglia rotto ha aggredito il sagrestano della basilica e ha ferito al volto un altro sacerdote, padre superiore dei frati dell’Immacolata. E’ accaduto oggi pomeriggio. L’aggressore, secondo le prime indiscrezioni, è originario della provincia di Frosinone, Roccasecca, e ha 41 anni.

 Il sagrestano ferito al volto e sfregiato dallo zigomo al mento è stato portato in gravi condizioni all’ospedale Umberto I dove è stato ricoverato in codice rosso. Da quanto si apprende, fortunatamente, non sarebbe in pericolo di vita anche se ha perso molto sangue.

L’aggressore è stato intercettato da pattuglia dei carabinieri che era in servizio nella zona della basilica. I militari lo hanno subito fermato e arrestato. Non si conoscono, al momento, i motivi che hanno spinto l’aggressore ad aggredire e ferire i due sacerdoti, anche se secondo le prime indiscrezioni, l’uomo sarebbe affetto da disturbi psichici.

Fonte Il Messaggero

Roma, 8 gennaio 2017